Risparmiamo con gli Open Source

In questo articolo voglio parlarvi di un argomento che sento a me molto vicino, ma sicuramente anche agli innumerevoli possessori di un pc con Windows. Ultimamente, anche a causa all’arrivo di nuovi  sistemi operativi di casa Microsoft, i prezzi sono ulteriormente saliti rendendo così, per molti, l’acquisto di un pc qualcosa di proibitivo.

Se poi si mettono di mezzo anche i prezzi dei software che siamo costretti a comprare separatamente dall’acquisto di un pc per renderlo capace delle operazioni anche più banali i prezzi salgono veramente alle stelle! Ed è proprio di questo di cui voglio parlarvi oggi: ovvero come sostituire i comuni programmi a pagamento con altri gratuiti (Open Source) ed ugualmente funzionanti, senza parlare di pirateria

Immagine astratta di un mondo Open Source - Reyboz Blog

Facciamo due conti…

Poniamo caso che vogliamo comprarci un computer fisso senza monitor, mouse, tastiera ecc… E ne scegliamo uno dei più economici per la cifra di 350€

poi ovviamente ci serviranno pacchetti di software indispensabili come ad esempio:

  • Suite base per la scrittura (Office versione in vendita ora)
150€
  • Antivirus (Norton versione base)
25€
  • Suite per la masterizzazione  di CD/DVD (Nero)
65€
  • Gestione della posta (Microsoft Outlook)
189€

(Solitmente l’installazione di Windows include già Outlook Express che però non piace a molte persone che ricorrono così all’acquisto

del programma sopra elencato)

Che sommati fanno la bellezza di: 429€ che a loro volta aggiunti al prezzo del pc fanno: 779€

Incredibile vero?

Vediamo allora come sostituire i software sopra elencati con altri gratuiti e facilmente scaricabili da internet:

  • Al posto di Office
Open Office scaricabile da qui
  • Al posto di Norton
Avast scaricabile da qui
  • Al posto di Nero
BurnAware scaricabile da qui
  • Al posto di Outlook
Thunderbird scaricabile da qui

Questi ovviamente sono solo i programmi “base”, sono poi ovviamente presenti altri software gratuiti che sostituiscono programmi secondari presenti normalmente su Windows come ad esempio:

  • Al posto di Windows media player → VLC scaricabile da qui.


E quelli gratuiti a mio parere migliori di quelli già presenti su Windows come ad esempio:

  • Al posto di Internet Explorer → Firefox scaricabile da qui.

Allora meglio spendere 779€ o solo 350€ per un computer nuovo con le stesse funzioni?

Un pensiero riguardo “Risparmiamo con gli Open Source”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *