Manifesto SPID

Il mio manifesto su SPID.

SI RICHIEDE CHE
L’adozione di SPID, se obbligatoria, IN NESSUN MODO costringa ALCUN
service provider (e.g. anagrafe, università, biblioteca, sito, ecc.) a SOSTITUIRE INTERAMENTE i propri sistemi di autenticazione.

Tale requisito è per permettere che si possa far adottare SPID in serenità per dare un servizio aggiuntivo al cittadino SENZA IN ALCUN MODO SCAVALCARE completamente l’autonomia digitale del service provider e, di conseguenza, del cittadino, che potrebbe non essere affatto interessato a centralizzare il suo accesso per tale servizio.

In breve:

  • permettere al cittadino di accedere a SPID nella biblioteca: OK
  • permettere al cittadino di decidere se entrare nella biblioteca con SPID o con un altro sistema già in essere nella biblioteca: OK
  • costringere il cittadino ad usare solo SPID per l’accesso alla biblioteca: NO!
  • costringere la biblioteca a rinunciare al suo sistema di autenticazione: NO!

P.S.

“Biblioteca” è un esempio per qualsiasi service provider possa venirti in mente.

2 pensieri riguardo “Manifesto SPID”

  1. E invece spero che al più presto sia reso obbligatorio l’accesso unico e solo con lo SPID per tutte le amministrazioni pubbliche e società controllate dalle stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per favore, ricorda che non sono apprezzati commenti senza asd all'interno. asd