10 messaggi gratis dal web ogni giorno (Veloce registrazione)

Proponiamo con questo modulo l’invio di 10 messaggi al giorno tramite SMSad.

Si richiede soltanto una veloce registrazione con cui si riceve un codice PIN personale direttamente sul proprio telefono: clicca sul punto interrogativo nel modulo in basso per iniziare subito a inviare i tuoi messaggi.

Al contrario di altri il servizio offerto dalla SMSad è sempre disponibile, non vi sono limitazioni sugli operatori e l’invio è immediato.

Potente generatore di password indecifrabili

Non è la prima volta che vedo sulla bacheca di Facebook qualche profilo completamente devastato dal solito burlone, loggato all’insaputa del proprietario… ma accidenti è normale poichè la maggior parte delle persone sceglie password talmente banali che persino Salvatore (ebbene sì proprio quello) saprebbe azzeccarle!

E siccome password come “123 asd 123 asd” sono purtroppo molto frequenti, sarebbe una buona idea rivedere le credenziali di tutti i propri account usando il NOSTRO eccezionale Generatore di Passphrase! che da ora in poi andrà in aiuto a quei disgraziati che per pigrizia metterebbero persino il nome della propria email come password.

Ecco l’anteprima del nostro bel Passphrase Generator:

Passphrase Generator - Reyboz Blog

Ah! e se possiedi anche tu un blog o un sito internet, perchè non ci aiuti a fare piazza pulita di password banali, fornendo anche tu sulla tua piattaforma un Passphrase Generator? Basta seplicemente inserire questo codice da qualche parte all’interno del tuo sito e comparirà esattamente dove tu lo inserirai! Prova!

 

<iframe src='http://password.reyboz.it' scrolling='no' frameborder='0' style='border:none; overflow:hidden; width:200px;height:230px;' allowTransparency='true'></iframe>

Come funziona

Il NOSTRO Passphrase Generator è realizzato con il linguaggio di programmazione lato server PHP, che genera una password molto complessa (appunto non più password ma passphrase) formata da un cheeseburger di caratteri alti, cifre, caratteri bassi e caratteri speciali. Più precisamene in quest’ordine:

A..Z  + 0..9 + a..z + %.. + a..z + 0..9 + A..Z

Scegliendo l’opzione Normale si ordinerà al generatore di produrre una passphrase di 8 caratteri ma soltanto composta da lettere e numeri, mentre selezionando Impossibile e Folle, reciprocamente di 15 e 40 caratteri, si sfornerà una mega password completa di ogni sorta di carattere, sparati consumando all’osso la funzione random!

MSN Freezer: Bloccare un contatto Messenger altrui

Quello di cui voglio parlarvi in questo articolo è un programmino esistente già da diversi anni, ultimamente poco utilizzato e conosciuto per il semplice fatto che in questo ultimo periodo i social network come ad esempio Facebook o Twitter hanno preso il sopravvento sui programmi di messaggistica istantanea come appunto Windows Live Messenger più comunemente denominato MSN.

MSN Freezer con un’interfaccia grafica molto semplice consente di poter “gelare” ossia bloccare per un lasso di tempo da noi definibile, un contatto altrui, qualsiasi esso sia semplicemente scrivendolo nel campo d’inserimento del programma.

MSN Mess Black Freeze - Reyboz Blog

Purtroppo cercando questo genere di programma su internet bisogna addentrarsi in una rete intricata di siti che offrono il download di
programmi che promettono di funzionare ma il 90% di questi sono virus, spireware ecc…

Ed il Reyboz Blog si vuole occupare proprio di questo, parlando di quello che è uno dei pochi programmi realmente funzionante al 100%

Potete scaricare il programma da qui.

Una volta all’interno del programma vi verrà richiesto di inserire un indirizzo e-mail, e questo forse è l’unico punto che gioca a sfavore di questo programma poichè non si sa “in che mani finisca” l’indirizzo e-mail che inseriamo ma non si pone alcun problema perchè naturalmente il programma accetta anche indirizzi mail non esistenti.

Inserite poi l’indirizzo mail del contatto che volete bloccare e cliccate su FREEZE.

Perchè funzioni il contatto sotto attacco deve essere sloggato, in tal modo quando tenterà di accedere gli comparirà un messaggio d’errore di inserimento di password sbagliata quando invece è tutto giusto.

Una cosa che mi è piaciuta di questo freezer a differenza di diversi altri provati in passato è che si può scegliere un tempo di
durata dell’attacco a favore “sgelando” il contatto quando si vuole…

Concorsi online palesemente fasulli

Quanti di noi non hanno mai visto quel vistoso banner pubblicitario sbandierante in casi troppo frequenti la nostra milionesima visita su di un sito internet?

Buona fortuna quadrifoglio - Reyboz Blog

Non credo che a nessuno in tutta la propria vita sia mai balenata l’idea di cliccare su quella banalissima falsità, poichè se è vero che nessuno regala senza lucro nessuno sarebbe così pazzo da sprecare milioni per pubblicare la propria pubblicità in rete, quando poi potrebbe comparire soltanto alla milionesima visualizzazione del fortunato utente…

Infatti non esistono concorsi gratuiti i cui fortunati sono estratti tramite la visualizzazione di un sito internet, ma come si fa a dirlo?

Grazie alla originale segnalazione di un nostro utente che si è trovato a visitare un sito web con la data casualmente errata sul proprio computer, ed è stato così estratto per la vincita di un cellulare grandioso, il 5 aprile del duemilanovanta! Parlando in termini pratici non è stato un divertente errore del sito ma soltanto il frutto di un simpatico script che ovviamente richiama la data del computer e la incolla sullo schermo…giusta o sbagliata che sia, nel modo più banale.

Eccone uno molto semplice realizzato in Javascript, ad esempio:

Benvenuto! Sei stato estratto in tempo reale:
<sript type='text/javascript'>
dat=new Date();
ora=dat.getHours();
min=dat.getMinutes();
sec=dat.getSeconds();
ann=dat.getYear();
ggg=new Array('Dom','Lun','Mar','Mer','Gio','Ven','Sab');
mmm=new Array('Gen','Feb','Mar','Apr','Mag','Giu','Lug','Ago','Set','Ott','Nov','Dic');
if(ann<1900){ann=ann+1900;}
document.write(ggg[dat.getDay()]+' '+dat.getDate());
document.write(' '+mmm[dat.getMonth()]+' '+ann+' - alle ore '+ora+':'+min+' e '+sec+' secondi!');
</script>

Il quale produce soltanto questa semplice videata:

Benvenuto! Sei stato estratto in tempo reale:
// <![CDATA[
dat=new Date();
ora=dat.getHours();
min=dat.getMinutes();
sec=dat.getSeconds();
ann=dat.getYear();
ggg= new Array ('Dom','Lun','Mar','Mer','Gio','Ven','Sab');
mmm= new Array ('Gen','Feb','Mar','Apr','Mag','Giu','Lug','Ago','Set','Ott','Nov','Dic');
if(ann<1900){ann=ann+1900;}
document.write(ggg[dat.getDay()]+' '+dat.getDate());
document.write(' '+mmm[dat.getMonth()]+' '+ann+' – alle ore '+ora+':'+min+' e '+sec+' secondi!’);
// ]]>

Facciamoci svegli…

Convertire immagini con scritte in documenti

Quella di cui vi parlerò in questo articolo è una cosa che può tornare utile in svariate occasioni.

Vi è mai capitato di possedere un’immagine, una foto scaricata dal web o scattata da un vostro dispositivo (macchina fotografica, cellulare ecc…) che ritrae un documento o una pagina con delle scritte e di volerla stampare o anche solo elaborare come un normale testo scritto con Word?

Oppure di avere un libro in mano e desiderar di stampare qualche pagina di esso dovendolo fotocopiare oppure trascrivendolo a mano su di un foglio di un programma di scrittura?

Per tutto ciò ci viene incontro i2OCR

Estrarre testo dalle immagini con i2ocr - Reyboz Blog

Una comodissima applicazione on-line completamente gratuita che ci da la possibilità di estrarre testi da immagini che ritraggono scritte.

Utilizzarla è semplicissimo, sarà sufficiente cliccare su “Sfoglia” se si desidera importare un’immagine salvata sul computer oppure cliccare su “URL” per indicare un indirizzo nel quale è presente l’immagine che si vuole convertire.

Una volta scelta la fonte non resta che scegliere la lingua in cui è scritto il testo e cliccare su “Convert”.

Attendete qualche minuto dopodichè vi si aprirà la pagina convertita  che potrete comodamente copiare ed incollare su un foglio di scrittura per poi essere stampato o elaborato come documento scritto.

Dite addio al faticoso lavoro di ricopiatura di una pagina per poterla stampare come documento scritto grazie a i2OCR!

 

Cloudo Sistema Operativo On-line

Si utilizzano ormai sistemi operativi in diversi altri modi rispetto alla tradizionale installazione su Hard Disk come ad esempio i Live CD o l’avvio da pennetta USB piuttosto che virtualizzato all’interno di un altro OS, però quella di cui parleremo adesso è una novità ancora poco conosciuta sul web!

Come avrete intuito dal titolo in questo articolo parleremo di un Sistema Operativo On-line, ovvero raggiungibile collegandosi ad un sito, iscrivendosi ed accedendo così al proprio account, avremo così accesso a un vero e proprio OS personale in grado di svolgere quasi tutte le operazioni capace di fare qualsiasi altro Sistema Operativo tradizionale.

Il Sistema Operativo On-line di cui voglio parlarvi è Cloudo

Cloudo desktop - Reyboz Blog

Iscriversi è facilissimo sarà sufficiente cliccare su “Create a Cloudo account” ed inserire nome, e-mail, username che si intende utilizzare.

Cloudo Login ok - Reyboz Blog

Terminato l’inserimento dei dati personali per l’iscrizione, digitate username e password che avete scelto ed entrerete così all’intero del sistema operativo che risulterà semplice ed intuitivo.
Potremo usufruire di alcune applicazioni già presenti su Cloudo come ad esempio: “Mail”, “Textpad”, “Calendar”, “Calculator”. Oppure aggiungerne di nuove cliccando su “Application Manager” —> “Public” avremo così accesso ad una serie di applicazioni e giochi utilizzabili semplicemente cliccando sul tasto “più” a lato destro del programma scelto.
Un’altra bella possibilità che ci da Cloudo è quella di poter personalizzare la grafica del nostro account con il tema che ci piace di più: Click destro sul desktop —> “Properties” —> “Skin” (In alto a destra). Potremo così scegliere tra la grafica di diverse distribuzioni di Windows, Linux o Mac e quando avremo scelto ci basterà cliccare sul segno di spunta “V” in alto a destra.
Sempre nella stessa finestra cliccando su “Wallpapers” o “Icons” possiamo modificare il desktop e lo stile delle icone per rendere ancor più personalizzato il nostro Cloudo!

Consigliamo per un utilizzo più corretto e più realistico di ingrandire a schermo intero la pagina web cliccando “F11”.
Buon divertimento con quest’intuitivo sistema operativo online!

Ricevuto ID basso eMule – Soluzione

Oggi mi è capitato di aprire eMule e di vedere un simpatico messaggio: Attenzione hai ricevuto un ID basso.

Icona del noto server di condivisione eMule/aMule offerto dal Reyboz Blog

Non ci avevo mai fatto caso, e dopo varie ricerche ho scoperto che questo significa che il server di eMule mi ha riconosciuto come un utente dalla connessione potenzialmente lenta e quindi si impegnerà a svantaggiarmi per velocità di scaricamento e per quantità di file da scaricare.

Stavo già cercando un bel muretto dove sbatterci la testa finchè sbirciando nella guida di eMule non ho trovato un articolo ricchissimo di informazioni su come accontentare il Mulo e consentirgli di sfruttare la maggior parte della nostra banda, aprendo alcune porte del nostro modem/router… Ma siccome l’argomento è piuttosto complicato, come si fa? Accedendo al pannello di controllo del proprio modem, e impostando alcuni parametri per lasciar libera la banda ad eMule.

Il pannello del modem

Il pannello del modem è un interfaccia utilissima che permette di gestire tutto ciò che riguarda il proprio modem, e si accede ad esso visitando con il proprio browser (Firefox, o Explorer ad esempio) un indirizzo IP, cioè un indirizzo “formato da numeri”. Di solito questo indirizzo è simile a 192.168.1.1, ma per saperlo con precisione occorre fare una ricerca su internet, del tipo “Indirizzo configurazione modem Alice“.

Trovato l’indirizzo di configurazione del proprio modem, visitatelo come se fosse una pagina internet. Potrebbe chiedervi username e password.

Pannello di configurazione del modem - Reyboz Blog

Se vi chiedesse username e password e non li sapete, andatevi ancora a cercare su internet qualcosa di simile a “Default username password modem Alice” o tentate con questa tabella degli username/password più utilizzati di default:

Username Password (1)
administrator administrator
admin admin
<vuoto> <vuoto>
admin <vuoto>
<vuoto> admin
root root
<vuoto> password
Username Password (2)
<vuoto> BRIDGE
admin system
admin switch
sysadm sysadm
monitor monitor
manager manager
security security
Username Password(3)
root pass
Manager <vuoto>
User <vuoto>
D-Link D-Link
!root <vuoto>
<vuoto> PASSWORD
Guest <vuoto>

Dentro al pannello

Se siete riusciti ad entrare dentro al pannello di configurazione del modem, fatevi un giretto e andatevi a cercare una pagina che abbia come titolo qualcosa di simile:

  • Virtual server (70% dei casi)
  • Port forwarding (20% dei casi)
  • Port Mapping
  • NAT
  • Advanced Setting
  • Control

Accederemo così alla finestra di configurazione delle porte del modem (se è disponibile!). Ora bisogna solo riuscire ad impostarla.

In alcuni modem l’opzione è addirittura predefinita con appunto il nome di “eMule“, o “eDonkey“. Nel caso ci fossero queste opzioni, abilitiamole entrambe e salviamo: dovrebbe bastare.

Se non ci fosse questa scelta bisogna invece fare tutto a mano: Creiamo una nuova voce, chiamandola “eMule”, inserendo ovunque: porta: 4662, protocollo: TCP, e l’IP server: 192.168.1.3. Poi creiamo una nuova riga, chiamandola di nuovo “eMule”, e inserendo in tutti gli spazi la porta: 4672, il protocollo UDP, e l’IP server: 192.168.1.3. E infine un’altra di nuovo “eMule”, inserendo in tutti gli spazi la porta: 4711, il protocollo: TCP e l’IP server: 192.168.1.3.

Qualcosa di simile a questo insomma:

Nome
Esternainiziale Esternafinale Protocollo Internainiziale Internafinale IPserver
eMule 4662 4662 TCP 4662 4662 192.168.1.3
eMule 4672 4672 UDP 4672 4672 192.168.1.3
eMule 4711 4711 UDP 4711 4711 192.168.1.3

Salvate, chiudete il pannello di controllo del modem così configurato, riavviate eMule, e osservate se in fondo c’è ancora il nostro temibile messaggio!

Se ciò dovesse accadere può essere per un infinità di motivi: Avete un Firewall, un indirizzo IP dinamico, un server mal scelto, eMule configurato diversamente dallo standars, o avete semplicemente fatto un pasticcio nelle impostazioni precedenti

Se avete bisogno di aiuto commentate!

 

Cambiare il desktop di Windows 7 Starter

Ho da poco comprato un nuovo netbook che monta il nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows 7 Starter.

Dopo poco tempo me ne stavo già facendo una buona impressione quando mi sono accinto a cliccare con il tasto destro sul desktop aspettandomi (io abituato a XP) un “Proprietà” per la configurazione delle preferenze dell’aspetto. Non è stato così.

Già terrorizzato, ma non ancora a corto di idee e possibilità, mi sono recato sul pannello di controllo alla ricerca di un qualcosa che mi permettesse di cambiare il desktop. Ancora niente!

Incredulo ed allo tesso tempo sconvolto mi sono recato su internet per avere maggiori informazioni; solo qui ho scoperto che in questa versione di Windows 7 non è possibile cambiare lo sfondo della nostra scrivania.

In poche parole il nostro caro amico Bill ci ha nuovamente giocato uno dei suoi abituali scherzetti, costringendo così chi compera questa versione del suo nuovo sistema operativo a mantenere per sempre il logo di Windows come salvaschermo!

Immagine dello sfondo immutabile di Windows started - Reybozblog

Ripreso dallo sconforto ho pensato… Qualcuno si sarà inventato un modo per risolvere questo problema?

Dopo varie ricerche e varie soluzioni trovate ho decretato quella che a mio parere è la migliore e si chiama “Starter Background Changer”. Scaricatelo da qui, lanciate l’installer e seguite la procedura guidata.

Immagine del procedimento dell'installazione del programma Background Starter - Reybozblog

Starter Background Changer è una piccola applicazione che da la possibilità di aggiungere al menù a tendina, che si apre quando clicchiamo sul desktop con il tasto destro, la scritta “Personalize”

Immagine delle Proprietà di Windows 7 Starter - Reybozblog

Cliccateci sopra per aprire la finestra sulla quale troverete “choose…” dove potrete selezionare una qualsiasi immagine tra i documenti per utilizzarla come sfondo del desktop.

Immagine della finestra di configurazione di Windows 7 Starter Change Background - Reybozblog

Sarà anche possibile scegliere la posizione e la misura dell’immagine (Centrata, estesa ecc…) Potrete inoltre decidere di creare una sequenza di immagini e sceglierne la durata di ognuna.

Potrete così godervi un Windows 7 Starter con il desktop che preferite!

Salvatore Aranzulla – Beata la nostra ignoranza

Cari lettori viva l’ignoranza e ora vi diremo il perché in questa piccola paginetta:

Se siete dei fanatici di vestiario e davanti ad una vetrina vi capita la giacca più bella che abbiate mai visto, ma appena vi avvicinate la commessa vi accoglie dicendo: lo sa che per chiuderla si può usare la zip? Oppure se adorate articoli di calzature e un giorno vedete alla televisione una pubblicità su come slacciarsi dai piedi una precisa marca di scarpe… beh sarete allora in grado di capire come ci siamo sentiti nell’apprendere che il sito più visitato d’Italia (secondo il proprietario) cioè Virgilio Tecnologia appartiene ad un tenegeers di nome Salvatore Aranzulla che si è sentito il bisogno di pubblicare un articolo su come-aumentare-la-durata-della-batteria-del-iphone abbassandone la luminosità!

Articolo 1: Come aumentare la durata della batteria dell’iPhone

Insegnare ai propri lettori come eseguire delle funzioni elementari dell’iPhone allegando anche immagini dimostrative su come trasformarlo in un bel duraturo fermacarte, a noi è parso ciò che definiamo un ricettacolo di disperata pubblicità indiretta…oltre al fatto che il sito di cui parliamo è sub-Hostato da Telecom Italia/Virgilio Tecnologia e quindi non promette mai niente di diverso ad articoli commerciali divisi tra l’inutilità e l’ovvietà da far impallidire chiunque, come dimostrato in queste altre due piccole creazioni del nostro Aranzulla, frutto ovviamente della sua pura recensione da utente, e non sia mai di una sponsorizzazione indiretta su alcuni prodotti di Virgilio Shopping:

 


Articolo 2: Un signor super computer +  coincidenza

Articolo 3: Lettore musicale portatile + coincidenza

Inutile dire che i commenti del “suo” sito sono poi tra i più particolari che esistano: utenti anonimi o con nomi strani, senza indirizzi e non rintracciabili, che riflettono sulla buona qualità delle informazioni citate, e altri con nomi cognomi e indirizzi dei propri blog che commentano sottolineando l’inutilità degli argomenti. Senza dimenticare poi il suo fantastico canale di Youtube, dove (stranamente, e che peccato) tutti i commenti e ogni sorta di votazione ai video è stata cancellata. Ma per fortuna che davanti ad articoli come il prossimo che citeremo, ci sia stato qualcuno a cui si è accesa una lampadina in testa protestando con ogni sorta di parodie…

 


Articolo 4: Come aumentare la durata della batteria del computer

Ma questa volta come vedrete nel link più in basso il nostro Aranzulla l’ha talmente sparata grossa che non è proprio riuscito a sfuggire davanti alla comunità più sfacciata che esista al mondo come quella di Youtube, che ha prontamente agito nel creare un grande archivio collettivo di parodie su questo ragazzo infestato da una mente tutta sua e da trucchetti contorti, considerato dai telegiornali influenzati da Virgilio, come il più grande genio del secolo…genio capace di incrementare del 10% la batteria del suo Vaio stroncandone le caratteristiche che lo rendono tale.

 

Siamo noi stupidi o sono loro troppo intelligenti?

Beata la nostra ignoranza.