Catturare video da schermo su Ubuntu Linux

Per riprendere il proprio schermo sul nostro Ubuntu, esiste il programma Kazam.

Puoi scaricarlo dall’Ubuntu Software Center cliccando su questo pulsante, oppure cercando sull’Ubuntu Software Center «Kazam».

Download da Ubuntu Software Center
Kazam – Ubuntu Software Center

Kazam ha un interfaccia grafica semplicissima per permetterci di fare un filmato del proprio schermo.

Ecco come è la sua interfaccia all’attuale versione 1.4.2-0ubuntu1:

Screenshot di Kazam per Ubuntu Linux
Kazam – Interfaccia

Selezionando “ScreenCast” e premendo il bottone Capture, il programma inizierà a fare un filmato al nostro desktop, nell’area selezionata. Possiamo scegliere di riprendere l’intero schermo, oppure solo la finestra corrente, oppure un area ben precisa.

Per interrompere, il metodo più efficace è digitare la seguente combinazione di tasti:

Super + Ctrl + f

(Ricordando che il tasto Super sulle vostre tastiere è il logo di Windows)

Migliorare i video

Nel caso Kazam stia rallentando troppo il vostro computer, o nel caso si volesse migliorare la qualità d’immagine, provate ad andare in FilePreferences. Si aprirà una finestra simile a quella in basso, in cui potete abbassare o alzare il framerate.

Il framerate è il numero di fotogrammi al secondo di registrazione. È un valore che se lo si tiene basso, permetterà di avere video più scattosi ma avvantaggiando la velocità del computer ottenendo inoltre video molto più leggeri… Allo stesso tempo alzando il valore del framerate (anche a 60 fotogrammi al secondo!) il video diventa di una fluidità eccezionale, ovviamente se il computer può permetterselo…

Editing Kazam preferences
La modifica del framerate degli screencast di Kazam

Buon utilizzo!

Ubuntu – Effetti grafici mozzafiato con Compizconfig

CompizConfig è lo strafamoso programma per la gestione grafica ubuntiana, che permette di ottenere animazioni mozzafiato.

Schermata di amministrazione degli effetti grafici di CompizConfig per Ubuntu - Reyboz Blog

Partiamo con l’installazione.

  • Applicazioni → Ubuntu Software Center
  • Nella barra di ricerca e digitiamo CompizConfig
  • Trovato CompizConfig diamo Clic → Installa

Al termine dell’installazione cerchiamo il nostro CompizConfig in Sistema → Preferenze → Gestore configurazione CompizConfig, o da Ubuntu 11.10 cercando Compiz Config utilizzando la ricerca nella “Home della dash”.

Pur essendo di interfaccia intuitiva chiariamo come impostare gli effetti più accattivanti dove occorre passare a rassegno alcune impostazione apparentemente complicate.

Proviamo ad associare alla chiusura di una nostra finestra l’effetto Lampada magica:

  • CompizConfig → Effetti → Animazioni
  • Ripristiniamo le impostazioni predefinite delle Animazioni di Apertura cliccando sui due simboli a Scopetta a destra (o le icone a forma di freccia, a seconda della versione).
  • Selezioniamo nella tabella la prima voce (Planata 2, o Glide) e diamo un clic sul bottone modifica
  • Si aprirà una finestrella, da impostare così:

Effetto di apertura: Lampada magica

Durata: 1000 (millisecondi)

  • In seguito diamo clic su Chiudi

A questo punto restando sempre nella stessa finestra abilitiamo le modifiche spuntando il riquadro “Abilitare «Animazioni»” et voilà. Queste impostazioni possono essere applicate anche alle Animazioni di chiusura e alle Animazioni di minimizzazione delle finestre, ma possiamo scegliere la durata degli effetti e gli effetti stessi a nostro piacimento.

Personalizziamo con cura le Animazioni delle nostre Finestre, e se capitano problemi, basterà cliccare sui simboli a scopetta (o di frecce) per tornare alle impostazioni predefinite.

Nota Bene

Nel caso che Compizconfig non funzionasse correttamente, provare ad aprire il terminale e digitare questo comando dando Invio:

compiz --replace

Ora dovrebbe funzionare.

Nota Bene 2
Se desideri anche installare altri effetti extra come la chiusura a fuoco delle finestre, usa invece questo comando:

sudo apt-get install compiz-fusion-plugins-extra

In caso di errori commentate!

Impostare correttamente Screenents su Ubuntu

“Screenlents”  è il programma più evoluto nell’ambito di widget per Ubuntu, si adatta perfettamente a Compiz Fusion e fornisce widget molto simili a quelli di Vista e Mac. E’ inoltre possibile scegliere di installare widget da internet e modificarne dimensione, impostazioni e temi.

Immagine della schermata di settaggio widget, dal programma Screenlents per Ubuntu, offerto dal Reyboz Blog in un articolo di Valerio Bozzolan

L’installazione per coloro che hanno i rilasci più recenti è semplicissima, tramite l’Ubuntu Software Center.

Recatevi su Applicazioni→Ubuntu Software Center
Nella finestra dell’Ubuntu Software Center selezionate Accessori e andate a cercare l’applicazione Screenlents
Trovata l’applicazione Screenlents date Clic → Installa

Al termine dell’installazione il programma Screenlents verrà situato in Applicazioni →Accessori.

Impostare all’avvio

Il programma Screenlents è molto intuitivo, ma ecco le istruzioni per impostare un widget e ordinargli di attivarsi ad ogni login del computer, prenderemo come esempio la calcolatrice Calc.

  • Recatevi in Accessori → Screenlents
  • Nella finestra di Screenlents selezionate Calc

E in seguito spuntate le opzioni a sinistra

  • Attiva/Ferma
  • Avvia automaticamente al login

In questo modo Calc comparirà in alto a sinistra della scrivania, e anche se il computer si spegnerà e avvierà, comparirà ugualmente.

Problemi comuni

Può capitare che, durante l’attivazione di un widget, esso non si veda.

Il problema viene riscontrato quando l’utente ingrandisce il pannello superiore in modo spropositato, sotto il quale, il widget viene caricato per le sue impostazioni standard (in alto) e può risultarne quindi nascosto.

Quindi per rivedere i propri widget basta

  • Tasto destro sul pannello superiore di Ubuntu Proprietà
  • Abbassate la dimensione del pannello a 24 pixel (standard)
  • Clic su Chiudi

E saranno nuovamente visibili.